Zehra Dogan

L’arte come strumento di rivalsa femminista contro la guerra Zohra Degan nasce a Diyarbakir nel 1989. Artista e giornalista curda con cittadinanza turca, è statala direttrice e fondatrice di Jinha, un’agenzia di stampa femminista curda con uno staff interamentecomposto da donne. Il 22 luglio 2016 viene arrestata a Nusaybin con l’accusa di appartenenza aun’organizzazione illegale. [...]

Artemisia Gentileschi

Denunciare la violenza attraverso l'arte in un'epoca in cui non vi erano diritti per le donne Autoritratto, Artemisia Gentileschi, 1638 Introduzione biografica Nata a Roma l'otto luglio 1593, figlia di Orazio e Pudenzia di Ottaviano Montoni, Artemisia Gentileschi cresce immersa nell'arte fin da bambina. Il padre, Orazio Gentileschi, era un pittore. Ma il suo vero [...]

Malak Mattar: l’arte come strumento di denuncia

Malak Mattar è una pittrice palestinese, ha vent’anni e attualmente vive in Turchia. Inizia adavvicinarsi all’arte e a dipingere durante il terribile attacco a Gaza avvenuto nel 2014. Malak Mattarha vissuto in un clima di terrore per anni ed è proprio in questo ambiente ostile che si avvicina allapittura, come palliativo contro la paura. Con [...]

Eva Gonzalès e gli impressionisti segreti

Eva Gonzalès, L’indolence (1871-1872), olio su tela, 99,5 x 81 cm, collezione privata Siamo erroneamente portati a pensare che non ci siano donne che hanno dedicato la loro vita all'arte, questo perché non le conosciamo, la storia ha dedicato loro poco spazio, ma loro meritano spazio, lei merita spazio, le sue opere meritanospazio. I dipinti [...]

Louise Bourgeois: l’arte come strumento di emancipazione

"Ho sempre sentito di dover fare un grande sforzo per farmi perdonare il fatto di essere femmina". Una breve introduzione biografica Louise Bourgeois nasce a Parigi il 25 dicembre 1911. Ha due sorelle maggiori e un fratello piùpiccolo. I genitori, entrambi riparatori di arazzi, hanno una grande influenza sui futuri lavori artisticidella Bourgeois, in particolare [...]